Tra CI e Si la vera differenza è QUI

 

 

CI avvicina e SI allontana;

è forse Cupido il suo nome?

Giammai! Particella

la chiamiamo, oppur Pronome.

 

Che ci facciamo noi, con questa cosa piccolina?

Si chiedono loro: “che si fa con essa”?

Nel nostro caso ci facciamo... un gran divertimento;

nel loro, si vedrà... ne trarranno forse un documento.

 

“Ci beviamo una birra?” amiamo dire a volte noi;

“qui si beve birra?” freddi chiedon spesso loro;

nel nostro caso, facciam così per star vicini;

nel caso loro, ebbene sì: si fa solo per lavoro.

 

“Qui ci stiamo bene”, confessar ci sentirai;

“qui si sta bene”, dichiarar loro udirai;

ci pensate - dico a voi - a che grande differenza?

Troppe volte, tra di noi, a queste cose non si pensa.

 

Ci sei o ci fai? Non lo capisco - e rido, veramente;

ma a quelli, ben lo sai, importa solamente

studiare chi si è, saper cosa si fa

e questa non è felicità.

 

Da queste parti alla salute, al comodo, all’igiene

si dà importanza, come no - assai si tiene;

ma noialtri all’amicizia, alla gioia e alla virtù

ci teniamo, puoi giurarci, assai assai di più.

 

Mica ce l’hai - ehi, dico a te - un momento per parlare?

 “No, che cosa vuoi? Qui non si ha tempo da sprecare!”

A sentire ‘ste risposte, osservo e taccio:

a capirle, capirai, non ce la faccio.

 

Tra il Ci e il Si non ho, pertanto, dubbi: scelgo il primo

mentre il secondo mi piace solo con l’accento:

sì mi gusta dirlo, assai, ma eppur però

quanno ce vo’, ce vo’: bisogna dire No.

 

CI avvicina e SI allontana;

non è Cupido il nome suo, perché si chiama

Particella (oppur Pronome). Vita sana

con il primo; ma alla fine, in ogni caso... ci si ama.

 

(Mago Adverbius, dicembre 2020)

 

Vedi anche: Ci piace o non Ci piace?


TORNA ALLA PAGINA LA GRAMMAGICA ITALIANA