Sono poeti?

Il Premio Nobel assegnato a Bob Dylan ha riportato all’attenzione del pubblico la questione, se i testi delle canzoni possano essere considerati equivalenti a quelli delle poesie. Certamente si tratta di una questione sterile, meramente accademica.

Questo brano, scritto nel 2003 dal compositore Andrea Guerra insieme a Giorgia Todrani (la quale l’ha anche cantato), racconta di un amore perduto, forse di una vita perduta.

Esercita il tuo italiano con questa attività di livello intermedio oppure con questa di livello più avanzato. Cerca l’audio su YouTube e leggi il testo a seguire:

 

Sono gocce di memoria

queste lacrime nuove

siamo anime in una storia

incancellabile

le infinite volte che

mi verrai a cercare

nelle mie stanze vuote.

Inestimabile, inafferrabile

la tua assenza che mi appartiene.

Siamo indivisibili

siamo uguali e fragili

siamo già così lontani.

 

Con il gelo nella mente

sto correndo verso te

siamo nella stessa sorte

che tagliente ci cambierà

aspettiamo solo un segno

un destino, un’eternità

e dimmi come posso fare

per raggiungerti adesso

per raggiungere te.

 

Siamo gocce di un passato

che non può più tornare

questo tempo ci ha tradito

è inafferrabile.

Racconterò di te

inventerò per te

quello che non abbiamo.

 

Le promesse sono infrante

come pioggia su di noi

le parole sono stanche

ma so che tu mi ascolterai.

Aspettiamo un altro viaggio

un destino, una verità

e dimmi come posso fare

per raggiungerti adesso

per raggiungere te.

 

 

www.italianalingua.it

 


Desideri maggiori informazioni su Sono poeti? ?

Compila il modulo, riceverai presto una risposta.

This is a captcha-picture. It is used to prevent mass-access by robots. (see: www.captcha.net)

L'italiano con la musica