Sbloggati!

 

 

Sbloggarsi è una parola che non esiste. Ed è un bene, che non esista.

Ma bisogna che ti sblocchi, che ti decida a far sentire la tua voce, magari cantando, o forse dipingendo, oppure... attraverso un blog.

Proprio come hanno fatto i nostri due amici, il Professor Alberto e il Professor Cassone. Sentiamoli:  

Prof. Alberto: "Io mi sono sbloggato scrivendo di lingua e linguistica, di linguaggio e costume, di lingue straniere e di lingua italiana. Ecco il mio 'Diario ludico - linguistico'".

Prof. Cassone: "Bravo! Io, invece, mi sono sbloggato mettendo per iscritto tutte le mie Opinioni non richieste, cioè trattando di filosofia morale e politica, riflettendo sull'attualità, dando consigli di lettura, profondendomi in recensioni e citazioni, creando utopie e rivelando dilemmi".

 

 

Ma... sorpresa! C'è una terza persona che si è appena sbloggata! Si tratta del misterioso Mago Adverbius, che ci ha scritto per presentarci la sua molto poco scientifica "Grammagica italiana"...