Lingua italiana e new media

In questo video della Treccani, la docente di linguistica italiana Valeria Della Valle ragiona sull'influenza dei nuovi media sulla lingua italiana.

Secondo la sua interpretazione, espressioni come "cmq", "xché" e simili - ormai diffuse anche tra gli adulti - non sono in sé per sé un fenomeno negativo: dipende, piuttosto, dalla consapevolezza della loro natura e dalla capacità di scrivere, quando necessario, in modo diverso. Siete d'accordo? Scriveteci a: cassonealberto@gmail.com.

Guarda il video qui:

https://www.youtube.com/watch?v=GuqM9scjUGY

 


Desideri maggiori informazioni su Lingua italiana e new media ?

Compila il modulo, riceverai presto una risposta.

This is a captcha-picture. It is used to prevent mass-access by robots. (see: www.captcha.net)

Insights scorci culturali