Agli opposti estremi dell'Europa: scuola italiana e scuola danese

 (Un confronto tra la scuola italiana e quella danese. Articolo integrale alla pagina: https://danimarcavsitalia.wordpress.com/2014/01/19/un-confronto-tra-la-scuola-italiana-e-quella-danese/)

"Situata all’estremo settentrionale della civiltà europea, la Scandinavia rappresenta tutto ciò che l’Italia e la Grecia, all’estremo meridionale, non sono; e tutto ciò che di cattivo si potrà trovare in Scandinavia, non si troverà né Italia né in Grecia, così come tutti i limiti apparentemente insuperabili propri a queste ultime saranno stati al Nord felicemente superati”.

Con queste parole potremmo immaginare i liberi pensieri di un viaggiatore extra-europeo che, dopo aver vissuto per un breve periodo sia al Nord che al Sud del vecchio continente, ritorni a casa ancora sotto l’influsso delle forti impressioni suscitate in lui da profondamente diversi modi di vivere. Immaginiamo, per la precisione, che sia stato prima in Danimarca e poi in Italia, per poche settimane, e che abbia passato il proprio tempo a parlare con persone, a frequentare ambienti di lavoro e di socializzazione, a leggere e a informarsi sui principali tratti culturali e civili dei Paesi visitati, da egli visti non solo come mondi autonomi ma anche come realtà facenti parte di contesti geografici e storici più estesi – la Scandinavia da una parte, il mondo erede della civiltà classica dall’altra.

Un soggiorno europeo più lungo, una riflessione maggiormente distesa nel tempo, l’avrebbero certamente condotto a valutazioni meno estreme e provocatorie. Non avrebbe, però, cambiato idea nella sostanza: i due estremi geografici dell’Europa corrispondono, per moltissimi aspetti, a due opposte civiltà.  

CONTINUA A LEGGERE QUI.


Desideri maggiori informazioni su Agli opposti estremi dell'Europa: scuola italiana e scuola danese ?

Compila il modulo, riceverai presto una risposta.

This is a captcha-picture. It is used to prevent mass-access by robots. (see: www.captcha.net)

Insights scorci culturali